Get Adobe Flash player

       

Campionato Nazionale Serie B2 Femminile – Una orgogliosa Massimi Eco Soluzioni Ladispoli si arrende solo al tie break alla capolista Coged Teatina Chieti (15-25; 21-25; 28-26; 25-18; 12-15)

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 


La gara di Sabato 23 Marzo proponeva al PalaPanzani di Ladispoli la sfida tra la Massimi Eco Soluzioni e la COGED Teatina Chieti, attualmente in testa alla classifica e dominatrice insieme all’Orsogna Chieti del Girone G. Alle ragazze di Ladispoli, dopo la sconfitta di misura rimediata a Cagliari, che può aver compromesso la rincorsa alle prime due posizioni della classifica, si chiedeva soltanto una grande prova d’orgoglio e di considerare la gara come un test attendibile in attesa dei sempre più possibili Play Off. Le indicazioni sono state rispettate perché possiamo ben dire che la gara è stata emozionante e spettacolare per più di un motivo; una di quelle gare, insomma, che non si dimentica facilmente. 

Prima di entrare nel merito alla gara però dobbiamo dire che un grande segnale di maturità e di crescita di tutto l’ambiente l’ha fornito di pubblico che ha risposto con una presenza massiccia al richiamo ed all’informativa che la Volley Ladispoli aveva trasmesso nei giorni precedenti. Alle 16.30, una volta riempiti tutti gli spazi utili possibili, sicuramente il massimo della stagione corrente, i tifosi locali hanno saputo rispondere dagli spalti al pubblico teatino, che già aveva preannunciato la presenza di almeno sessanta tifosi. Un pubblico, quello ladispolano, non ancora abituato ad esprimere un sostegno corale forte e continuo verso la propria squadra. Questa volta, invece, si è superato, probabilmente accettando la sfida della tribuna Teatina arrivata a Ladispoli con bandiere, tamburi e cori di tutto rispetto. Praticamente uno spettacolo dentro l’altro. Precisato questo dettaglio non da poco, la gara è stata tecnicamente al di sopra dei valori medi e vibrante in ogni set; inizialmente la COGED Teatina ha sovrastato le avversarie con la sua vivacità offensiva; (15-25) è il parziale del primo set. Poi il gioco si è fatto più equilibrato grazie alle rispettive difese che hanno reso la gara ancor più emozionante. Il tecnico Pietro Grechi non ha esitato nel  far ruotare le sue attaccanti nel tentativo di frenare le azioni dirompenti della Culiani & C. che con il parziale di (21-25), però, riuscivano ad  aggiudicarsi anche il secondo set. Nel terzo set il crescendo appena accennato della Massimi Eco Soluzioni si faceva più concreto. Il pubblico, sempre più partecipe alla gara, nel tentativo di dare un ultima decisiva spinta alla sua squadra trasformava il PalaPanzani in una vera bolgia e le proprie beniamine rispondevano emotivamente al richiamo. La palla sembrava non voler più cadere ed il terzo set sembrava proprio non voler essere l’ultimo. L’equilibrio è stato evidente anche nei parziali, pari 9,15,19,22,24; hanno stupito alcune azioni interminabili esaltate dalle due difese fino al 26 pari, poi due bordate di Grossi e Casella decretavano la fine del set ed alimentavano la speranza che la gara potesse essere ancora aperta. Nel quarto set “la musica” non cambiava; c‘era ancora tanta adrenalina in campo e tanta voglia di superarsi sia in campo che sulle tribune. Sul lieve vantaggio del Ladispoli (17-14) si infortunava la palleggiatrice Giulia Ceresi che fino a quel momento aveva meravigliosamente distribuito palloni ai suoi attaccanti.

Lo sconforto che si sarebbe potuto leggere sui volti di chiunque non è però apparso sulle sei ragazze in campo per il Ladispoli; Giulia veniva sostituita dalla quindicenne Chiara Saia che in questo campionato poteva vantare solo entrate occasionali e non di questa portata. Pochi cenni d’intesa con le compagne; loro sapevano bene che tutto poteva dipendere dalla distribuzione dei primi palloni, ma i successivi  attacchi della Forastieri e della Grossi sono stati micidiali e rassicuranti …. e Chiara in pochi minuti diventava titolare del ruolo a tutti gli effetti. Chiuso il quarto set (25-18) e riportata la gara in perfetto equilibrio, il pubblico ricaricava le batterie per il tie break che partiva riproponendo il perfetto equilibrio. Si cambiava campo sull’(8-7) per il Ladispoli e “Chiara” sembrava già una veterana. Purtroppo negli ultimi punti le ospiti ritrovavano la forza di un ulteriore ultimo spunto e chiudevano il set a loro favore (12-15). Che dire ? Tutto è sembrato molto bello, ad iniziare dalla spettacolarità della gara, dalla tenuta di tutte le atlete in campo, dal calore di tutto il pubblico, amico ed avverso, dalla risposta agonistica sul campo di una bimba del vivaio; tutto veramente gratificante per la Volley Ladispoli. Ecco la dichiarazione del presidente Mauro Scimia a fine gara : “Un plauso va ai tecnici ed indistintamente a tutte le nostre splendide ragazze. E’ una squadra ! … ben capitanata, …. che può rappresentare un modello per tante giovani e giovanissime atlete del comprensorio.

Questa nostra squadra ci rende orgogliosi perchè ricompensa gli sforzi del comparto tecnico ed organizzativo;  è una squadra coriacea, grintosa, che gioca senza paura e non si ferma neanche di fronte a possibili defaillance come è stato l’infortunio di Ceresi che ci auguriamo tutti sia lieve e tale da poterci permettere di continuare a perseguire al meglio l’obiettivo prefissato ad inizio stagione. Ringrazio il pubblico nostrano per il calore prodotto e per l’immediato futuro ci auguriamo di poter ancora contare sulla sua carica, ne avremo bisogno”.

Questa la classifica attuale : Coged Teatina Chieti punti 58,  Virtus Orsogna Chieti 58, Massimi Eco Soluzioni Ladispoli  52; S.Paolo Cagliari 41; Volleyrò  38; Modo Volley Grottaferrata 31; Faroplast School V.Pg 30; Virtus Roma e Andrea Doria Tivoli 24; Sorbi Gioielli PG e Talete Rm 22; Roma7 19; Volley Group Roma 14; Volley Alfieri Cagliari 8.  La prossima gara si disputerà a Roma, Domenica 31 Marzo, ore 17.00. Di fronte ci sarà il Volley Group Roma.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Per fornire un servizio migliore e più soddisfacente questo sito usa i cookie. Continuando la navigazione acconsentirai al loro utilizzo. Puoi trovare ulteriori informazioni qui. Cookies policy.

Accetto i cookie su questo sito.

EU Cookie Directive Module Information